Museo del Mare, storia della marineria d’Ischia

Il Museo del Mare di Ischia, nato grazie al lavoro del gruppo “Amici Museo del Mare” per testimoniare le radici storiche, sociali e culturali dell’isola che dal mare ha tratto la sua ragione di vita. Infatti, vista la natura dell’Isola, il Museo del Mare è uno di quei luoghi che racconta e custodisce, attraverso i ritrovamenti fatti in mare e anche alcune reperti archeologici ritrovati nella baia di Cartaromana, maggiormente la storia di Ischia.

Il Museo del Mare, che si trova nel Borgo di Ischia Ponte all’interno del Palazzo dell’Orologio, è disposto su tre piani che raccontano la storia della Marineria, attraverso l’esposizione di oggetti presi dalla vita quotidiana dei pescatori fino a raccontare le gesta dei Capitani degli ultimi velieri.

Ischia e il Mare, una lunga storia d’amore

Nelle sette sale del Museo del Mare spiccano l’immagine della prima automobile sbarcata a bordo di un antico traghetto sull’isola d’Ischia nel 1958 ed una tuta da palombaro del 1935. Inoltre il Museo espone antichi strumenti per la navigazione e la pesca come telegrafi, bussole, scandagli, binocoli, esche, ami, totanare, fino alle attrezzature nautiche vere e proprie: timoni, eliche, ancore, oblò, lampade a olio.  Non mancano poi foto d’epoca, carte nautiche , francobolli e tutti i reperti con cui si ricostruisce la memoria storica di una società che deve tanto al mare.

 

Mete Ischia - Museo del Mare - Ischia Like

 

Vicino al Castello Aragonese

A pochi metri di distanza dal Castello Aragonese, vale senz’altro la pena visitare questo piccolo museo che racconta la storia della Marineria ischitana, al cui allestimento hanno partecipato numerosi e dove ognuno ha cedendo spontaneamente un cimelio di propria proprietà. Cimeli che erano tramandati da padre a figlio fino a raggiungere il museo ed esser quindi a disposizione di tutti affinchè potessero rivivere, in forma di memoria collettiva.