Museo Angelo Rizzoli, viaggio nella vita di questo incredibile uomo

Il Museo Angelo Rizzoli si trova nel comune di Lacco Ameno, nel complesso di Villa Arbusto, all’interno di un piccolo edificio di raffinata eleganza chiamato ‘Villetta Gingerò’ che è considerato il vero e proprio museo dedicato ad Angelo Rizzoli famoso imprenditore e produttore cinematografico innamorato dell’isola d’Ischia.

Angelo Rizzoli, il “Commenda”, infatti, oltre ad essere un importante esempio di uomo che, dal nulla, crea un impero finanziario che segna la storia editoriale e cinematografica della nostra nazione, ha anche condizionato fortemente lo sviluppo socio-turistico di Ischia tra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta. A lui si deve la realizzazione dell’unico ospedale pubblico “Anna Rizzoli” di Lacco Ameno, di strutture sportive, la spinta allo sviluppo turistico con la costruzione di importanti alberghi e con la grande notorietà che diede all’Isola, sia rendendola crocevia di incontri e luogo di villeggiatura di attori e registi, finanzieri, famiglie reali, sia consentendo alle risorse termali ischitane di acquisire dignità terapeutica. Di rilevante importanza fu l’apertura dell’Ospedale “Anna Rizzoli”  nel 1962 in cui Rizzoli, durante il discorso di apertura, apparve emozionato, trasmettendo ideali di umiltà e profondo legame indissolubile con l’intera Isola d’ischia.

Le foto de “il Commenda”

All’interno delle sale del Museo Angelo Rizzoli a Ischia , “il Commenda” viene raccontato attraverso gallerie fotografiche degli eventi e dei personaggi famosi ospitati ad Ischia: un vero e proprio viaggio nella vita di questo incredibile personaggio che rivoluzionò sia l’ambiente che il modo di pensare di Ischia nel periodo della sua permanenza a Lacco Ameno diventando una vera e propria identità di Ischia e del tessuto sociale degli anni ’50, ’60 e ’70.

 

Museo Angelo Rizzoli - Ischia Like

 

Le sale del museo Rizzoli

Il museo è composto da tre sale che dove sono raccolti alcuni tra i ricordi più belli della vita di Rizzoli qui sull’isola, in particolar modo a Lacco Ameno. Sono ritratti con lui tanti divi dello spettacolo e del cinema che negli anni ’60 raggiungevano l’isola come suoi ospiti. Altri ricordi, più personali, sono invece legati alla sua vita di successo.